Età napoleonica

La pila viene inventata da Alessandro Volta nel 1799. Nel 1801 il dispositivo viene presentato a Napoleone all’Institut de France di Parigi. Fino al 1809. numerosi sono i premi ed i riconoscimenti che vengono assegnati allo scienziato, nominato anche senatore e conte del Regno d’Italia. La Lombardia infatti, nella zona d’influenza francese con la Repubblica Cisalpina già dal 1796. nel 1805 era entrata a far parte del Regno d’Italia. la regione beneficia in tal modo delle riforme attuate da Napoleone attraverso la promulgazione dei codice civile (1804): soppressione dei privilegi nobiliari, uguaglianza dei cittadini davanti alla legge, tutela della libertà personale e del diritto di proprietà introduzione del matrimonio civile e del divorzio.

Battaglia di Lecco, data dalle Armate Russe ai Francesi il 26 aprile 1799

Battaglia di Lecco, data dalle Armate Russe ai Francesi il 26 aprile 1799

Gli equilibri politici europei vengono ridisegnati dall’ascesa del Corso, proclamato imperatore nel 1804.
Solo l’Austria e l’Inghilterra, quest’ultima grazie alle vittorie dell’Ammiraglio Nelson ad Abukir (1798) e a Trafalgar (1805), costituiscono un argine all’espansionismo napoleonico. Nell’arca tedesca troviamo la Confederazione del Reno, sotto il protettorato di Napoleone. e la Prussia, che subisce la sconfitta di Jena (1806); la Russia, infine, si impegna alternativamente con gli Austriaci, in funzione anti-francese, come ad Austcrlitz (1805), e con i Francesi, in funzione anti-inglese (1807).

  • RSS
  • Twitter
  • Facebook
  • Flickr
  • YouTube
  • Scribd
  • it.wikipedia