Il padre di famiglia

Donna Teresa Ciceri, una cara confidente e autorevole consigliera, spesso gli ricordava il suo dovere di perpetuare la stirpe: “Tra preti, monache e scapoli voialtri Volta potrete popolare il paradiso, ma quanto alla terra ne farete un deserto!”

Donna Teresa Peregrini, moglie di Alessandro Volta

Donna Teresa Peregrini, moglie di Alessandro Volta

E così Alessandro Volta nel 1794 sposa Maria Teresa Alonsa Peregrini, la quale, con i figli Zanino, Flaminio e Luigi, rimarrà sempre al centro dell’attenzione dello scienziato, padre di famiglia: e anche nei momenti di massima gloria egli scrive: “… In mezzo a tante cose, che devono certo farmi piacere, e che sono fin troppo lusinghiere, io non m’invanisco a segno di credermi di più di quel che sono e alla vita agitata da vana gloria preferisco la tranquillità e la dolcezza della vita domestica. Quindi è che sospiro di restituirmi a casa, per abbracciare i cari figli, e tutti voi. Ma temo che non sarà così presto … Salutate tutti di casa. Dite molte cose di me ai figli. State allegra. Vi abbraccio, e sono Vostro affezionatissimo Marito”.

Alessandro Volta in un’incisione di R. Focosi e L. Rados, 1828

Alessandro Volta in un’incisione di R. Focosi e L. Rados, 1828

Aveva avuto, in precedenza, un affettuoso rapporto con la cantante di teatro Marianna Paris, che egli avrebbe sposato se non fosse prevalso il parere contrario dei familiari.

  • RSS
  • Twitter
  • Facebook
  • Flickr
  • YouTube
  • Scribd
  • it.wikipedia