1999: 200 anni dalla pila

La prima proposta di programmi di iniziative per il Bicentenario dell’invenzione della Pila è stata delineata sin dal 1995, anno del 250° anniversario della nascita di Alessandro Volta, per iniziativa di un Gruppo di Lavoro composto dagli Enti territoriali comaschi (Provincia, Comune e Camera di Commercio) e dal Centro di Cultura Scientifica “A. Volta”. Nel dicembre dello stesso anno il Gruppo, con la collaborazione dell’Università di Pavia e la consulenza di alcuni esperti, tra i quali Riccardo Galli dell’Università di Milano, dava alle stampe un “Programma preliminare”, nel quale venivano anticipate le linee guida del Programma del Bicentenario.

Logo del Comitato regionale lombardo per le Celebrazioni Voltiane

Logo del Comitato regionale lombardo per le Celebrazioni Voltiane

Approvata nel febbraio del 1997 dal Consiglio Regionale della Regione Lombardia la Legge n. 10/97, la Giunta Regionale ha istituito il Comitato Regionale, la cui attività ha consentito di disporre dei primi finanziamenti (per complessivi 4 miliardi e 400 milioni di lire tra il 1997 e il 1998).

Logo del Comitato promotore di Como per le Celebrazioni Voltiane

Logo del Comitato promotore di Como per le Celebrazioni Voltiane

Successivamente sono stati costituiti i Comitati Promotori di Como (10 luglio 1997) e di Pavia (1998), con il compito di coordinare gli interventi a livello locale, e infine il Comitato Nazionale, istituito nel dicembre 1997 con decreto del Ministro per i Beni e le Attività Culturali e con una prima dotazione di un miliardo di lire da destinare a interventi di respiro nazionale e internazionale.

Logo del Comitato promotore di Pavia per le Celebrazioni Voltiane

Logo del Comitato promotore di Pavia per le Celebrazioni Voltiane

Con successivi decreti il Comitato Regionale riceveva ulteriori dotazioni di 900 milioni (1999) e 400 milioni (2000) di lire. All’intervento della Regione Lombardia si sono affiancati quelli della Fondazione Cariplo (500 milioni di lire) e di Telecom Italia, che – oltre a finanziare il sito web delle celebrazioni e a fornire il supporto organizzativo e strumentale per le cerimonie inaugurali e per un progetto dell’area telematica – ha realizzato per la Regione Lombardia il Logo ufficiale delle celebrazioni. Gli stessi Comitati Comasco e Pavese, in primo luogo, e altri sponsor hanno messo a disposizione consistenti risorse e infrastrutture per la realizzazione delle attività in programma.

  • RSS
  • Twitter
  • Facebook
  • Flickr
  • YouTube
  • Scribd
  • it.wikipedia